La decisione maschera che perseguiterà l'offerta di rielezione di Trump

La decisione maschera che perseguiterà l’offerta di rielezione di Trump

Il giorno dopo, il principale aiutante di Trump ha affermato che la Casa Bianca non richiederà mai a tutti gli americani di indossare maschere.

“Quando guardiamo le maschere e l’uso delle maschere, ciò viene fatto in base alla posizione quando non si può avere un allontanamento sociale”, ha detto il capo dello staff Mark Meadows su Fox News. “Certamente un mandato nazionale non è in ordine.”

Tre mesi dopo aver invertito il corso e consigliato le maschere – una mossa che i funzionari concessi in seguito è stata confusa e imbarazzante – solo i migliori repubblicani e alleati del Presidente stanno arrivando alla realizzazione del fatto che indossare una maschera sarà un elemento essenziale per contenere una rabbia ancora pandemia.
I funzionari della Casa Bianca stanno discutendo di assumere un ruolo più attivo nell’incoraggiare le maschere mentre si spostano verso una strategia per preparare gli americani a vivere a lungo termine con il virus. Dopo essere apparso in una serie di eventi senza distanza sociale e in cui le maschere erano scarse, la campagna di Trump ha detto domenica che avrebbe ospitato una manifestazione della campagna del New Hampshire in cui i partecipanti saranno “forniti una maschera che sono fortemente incoraggiati a indossare”.

Tuttavia la volontà di Trump di spostarsi personalmente sulla questione è tutt’altro che chiara. Mentre si è paragonato al “Lone Ranger” in una delle poche occasioni in cui ha indossato una maschera in privato, non ha usato le sue potenti piattaforme di social media per incoraggiare i suoi sostenitori a fare lo stesso. E negli incontri con i consulenti, Trump ha affermato che chiamate più faticose a indossare maschere potrebbero inviare il messaggio sbagliato mentre tenta di passare dal virus.

Il dibattito sulle maschere è arrivato a incapsulare uno sforzo federale caratterizzato da ripetute inversioni, raccomandazioni contrastanti, scorte insufficienti e interessi interni in competizione che portano a confondere i messaggi e risultati negativi sulla salute.

La risposta confusa ha causato gravi danni alla visione politica del Presidente – con la sua riluttanza verso le maschere solo ad approfondire l’impressione che Trump non stia prendendo sul serio la pandemia. Molti degli alleati più vicini di Trump ora affermano in privato che indossare una maschera in pubblico potrebbe aiutarlo ad apparire più in sintonia con la crisi. Temono che il suo fallimento – e di incoraggiare i suoi sostenitori a seguire l’esempio – potrebbero minacciare la ripresa economica su cui Trump conta per alimentare la sua rielezione, perché ulteriori focolai potrebbero far regredire le riaperture di cui ha disperatamente bisogno di avere una possibilità a novembre .

La decisione dell’amministrazione Trump nei primi giorni della pandemia di raccomandare di non indossare maschere è emersa come un passo falso critico in una risposta nazionale ampiamente diffamata. Anche se è diventato chiaro che la diffusione asintomatica stava causando la diffusione rapida e silenziosa del virus, uno sforzo nazionale concertato per convincere gli americani che indossare maschere in grado di prevenire il contagio non è mai stato realmente montato.

I massimi esperti di sanità pubblica dell’amministrazione hanno difeso le loro azioni, affermando che era necessario impedire una corsa alle apparecchiature scarseggiate.

“Non me ne pento”, ha dichiarato il dott. Anthony Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Malattie infettive, durante la testimonianza del Congresso della scorsa settimana. “A quel tempo, c’era una scarsità di attrezzature di cui i nostri operatori sanitari avevano bisogno – che si mettevano quotidianamente in pericolo di prendersi cura delle persone malate. Non volevamo distogliere maschere e DPI da loro, per essere usato dalla gente “.

Eppure è solo ora, mesi in una crisi che non mostra segni di declino, che alti funzionari della Casa Bianca e alleati del Presidente hanno iniziato a riconoscere se più americani iniziano a indossare maschere, l’epidemia potrebbe essere rallentata.

I funzionari della Casa Bianca affermano che i loro messaggi questa settimana si sposteranno per convincere gli americani che il virus non si ridurrà presto, ma che passi come indossare maschere possono aiutare a contenerlo mentre il paese impara a conviverci.

“Mentre ci sono epidemie e tendiamo a soddisfare le esigenze di tali epidemie, disponiamo delle infrastrutture per gestirle”, ha dichiarato un funzionario in anteprima sulla nuova spinta di messaggistica.

Tuttavia, dopo aver rifiutato per mesi di indossarne uno, denigrando il suo rivale elettorale per apparire mascherato in pubblico e alimentare un contraccolpo culturale contro il loro uso, non è chiaro se qualsiasi tentativo da parte del Presidente di convincere le persone a coprire i loro volti si dimostrerà efficace.

Emerso il 3 aprile, un venerdì pomeriggio, Trump ha annunciato che i Centri statunitensi per il controllo delle malattie stavano esortando gli americani a indossare una maschera quando lasciavano la loro casa. Ma ha immediatamente dichiarato che non ne avrebbe indossato uno da solo. Invece di incoraggiare gli americani a seguire la raccomandazione, ha suggerito invece di fare ciò che vogliono.

“Con le maschere, sarà davvero una cosa volontaria”, ha detto il Presidente. “Puoi farlo. Non devi farlo. Sto scegliendo di non farlo.”

Il suo annuncio è arrivato dopo giorni di accese riunioni della task force in cui i funzionari hanno discusso nella Sala della situazione sulla possibilità di invertire la rotta e dire agli americani di nascondersi. Nell’Ufficio Ovale, Trump aveva espresso profondo scetticismo sul fatto che qualsiasi americano avrebbe indossato una maschera – e preoccupato che consigliargli di provocare il panico.

Preoccupazioni minimizzate

Come la Casa Bianca ha cambiato il suo calcolo sull'epidemia di coronavirus

Nei primi giorni della pandemia, raccomandare maschere al pubblico era a malapena un argomento di conversazione tra i funzionari della Casa Bianca.

Un’eccezione è stata Matt Pottinger, il vice consigliere per la sicurezza nazionale che ha orchestrato la politica del Presidente in Asia. Un tempo reporter del Wall Street Journal con sede in Cina, dove copriva l’epidemia di SARS, Pottinger aveva vissuto in un paese in cui indossare la maschera è da tempo una routine e dove, quando il coronavirus ha iniziato a diffondersi, è diventato onnipresente.

Secondo l’attuale ed ex alti funzionari dell’amministrazione, Pottinger e alcuni membri del Consiglio di sicurezza nazionale hanno raccomandato ad altri membri della task force a febbraio che indossare la maschera fosse tra le raccomandazioni agli americani quando il virus iniziò a diffondersi negli Stati Uniti.

Presentando dati provenienti dalla Corea del Sud e dal Giappone che suggeriscono un diffuso utilizzo delle maschere potrebbe aiutare a rallentare la diffusione della malattia, Pottinger e i membri del gruppo di armi di distruzione di massa del NSC hanno sostenuto che simili consigli dovrebbero essere offerti agli americani.

Alla base del avanti e indietro interno c’era la persistente carenza di maschere di grado medico per i lavoratori ospedalieri di prima linea, che gli stati e il governo federale si sono affrettati a risolvere attraverso spedizioni di patchwork e appelli al settore privato. Alcuni funzionari della Casa Bianca temevano che una raccomandazione generale per gli americani di usare i rivestimenti per il viso potesse provocare una corsa alle maschere mediche gravemente necessarie, aggravando la situazione già grave per gli operatori ospedalieri e i primi soccorritori.

“L’amministrazione voleva che le maschere andassero agli operatori sanitari e non voleva causare panico e (aveva) persone che acquistavano maschere necessarie per le prime linee”, ha detto un ex funzionario dell’amministrazione presente alle discussioni. “Era parte della giustificazione.”

Tuttavia, ciò non ha impedito a Pottinger di indossare una maschera alla Casa Bianca e di incoraggiare gli altri del NSC a fare lo stesso. Ad un certo punto a marzo – mentre l’amministrazione stava ancora raccomandando di indossare la maschera – i membri del consiglio ricevettero una spedizione di maschere chirurgiche blu da Taiwan per l’uso alla Casa Bianca.

Al momento, il CDC ha dichiarato sul suo sito Web che “non raccomanda alle persone che indossano bene una maschera per proteggersi dalle malattie respiratorie, tra cui Covid-19”.

I funzionari dell’amministrazione hanno espresso chiaramente che gli americani non escono per acquistare maschere: “Non è necessario che gli americani escano e comprino maschere”, ha detto Pence durante un’apparizione alla CNN del 1 ° marzo. Alla fine di febbraio, il chirurgo generale Jerome Adams ha twittato: ” Scherzi a parte, smetti di comprare maschere! NON sono efficaci nel prevenire che il pubblico catturi il #Coronavirus “.

In altri casi, alcuni funzionari dell’amministrazione hanno suggerito di indossare una maschera per aumentare il rischio di infezione per chi lo indossa.

“Puoi aumentare il rischio di ottenerlo (coronavirus) indossando una maschera se non sei un operatore sanitario”, ha detto Adams durante un’intervista su Fox & Friends del 2 marzo. “Persone che non sanno come indossarle tendono correttamente a toccarsi molto il viso e in realtà possono aumentare la diffusione del coronavirus “.

Alla fine di marzo, un numero crescente di prove ha iniziato a emergere mostrando che la diffusione asintomatica del virus stava causando un’ondata di casi in tutto il paese. Alti funzionari del CDC hanno dichiarato alla Casa Bianca che erano necessarie linee guida più forti, tra cui una nuova raccomandazione sulle maschere, per prevenire la diffusione del virus tra le persone asintomatiche, secondo le persone che hanno familiarità con le discussioni interne.

L’agenzia ha inviato promemoria alla Casa Bianca delineando la sua guida raccomandata nell’ultima settimana di marzo, hanno detto persone che hanno familiarità con i documenti. Hanno chiarito che si raccomandavano i rivestimenti in tessuto – non le maschere di livello medico.

Ma dopo averli ricevuti, alcuni dei consiglieri di Trump hanno avvertito che una raccomandazione nazionale potrebbe avere effetti collaterali negativi e ha sostenuto qualcosa di più limitato, potenzialmente solo nelle aree più colpite.

L’opinione tra i funzionari è stata divisa. Alcuni si chiedevano se le persone negli Stati Uniti – a differenza dei cittadini dei paesi asiatici, dove era già comune indossare una maschera – si sarebbero mai sottomesse a coprirsi il viso, ritenendolo un ostacolo culturale. Un gruppo ha sollevato l’idea di rinominarli “maschere di cortesia” per fare appello all’altruismo degli americani.

Gli esperti sanitari, tra cui la dott.ssa Deborah Birx, temevano che le maschere potessero indurre le persone ad abbandonare altre misure preventive come l’allontanamento sociale. E alcuni dei consiglieri politici di Trump hanno sollevato una diversa preoccupazione: dire agli americani di indossare le maschere trasmetterebbe debolezza in un momento in cui il presidente stava adottando un “tempo di guerra”?

Il dibattito si è svolto durante le riunioni della task force sul coronavirus nella Sala della situazione della Casa Bianca, ma anche nell’Ufficio Ovale, dove Trump è apparso poco entusiasta di dire agli americani di coprirsi il viso e ha informato i consulenti che non sarebbe stato visto indossarne uno in pubblico.

“Si sta discutendo molto attivamente. Ne abbiamo discusso attivamente oggi nella task force e posso assicurarvi che domani sarà all’ordine del giorno”, ha detto Fauci, il massimo esperto di malattie infettive della nazione, all’inizio della CNN Aprile. “Dato il fatto che sappiamo che le persone asintomatiche stanno chiaramente trasmettendo infezione, è logico che non sia una cattiva idea farlo.”

Le maschere vengono politicizzate

Il capo dello staff della Casa Bianca ripete l'affermazione coronavirus infondata di Trump

Ad un certo punto, il dibattito è diventato di dominio pubblico durante un briefing della task force pubblica quando Birx, che aveva litigato in privato contro una raccomandazione sulle maschere, ha avvertito di ottenere un “falso senso di sicurezza che quella maschera ti protegge esclusivamente dall’infezione”.

Il giorno dopo, Trump è emerso – a malincuore, secondo le persone che hanno familiarità con la questione – per annunciare le nuove raccomandazioni del CDC sulle maschere. Ma fu chiaro dal momento in cui disse che non avrebbe adottato lui stesso nella guida che il dibattito sulle maschere fosse tutt’altro che mai.

“Indossa una maschera mentre saluto presidenti, primi ministri, dittatori, re, regine – non lo so”, ha detto Trump. “In qualche modo, non lo vedo da solo.”

Nemmeno, a quanto pare, molti dei sostenitori di Trump, che presero il rifiuto del Presidente di indossare una maschera da soli come segno che apparire in pubblico con una faccia coperta era un segno di debolezza.

Nel corso di aprile, maggio e giugno, Trump ha fatto ben poco per combattere quell’impressione e ha invece preso una nuova guerra culturale, deridendo il suo rivale Joe Biden per aver indossato una maschera quando è emerso nel Memorial Day per deporre una corona.

“È come se tutta la sua faccia fosse coperta. È come se si fosse messo uno zaino sulla faccia”, Trump ha detto al Wall Street Journal.

In privato, Trump ha detto agli aiutanti che indossare una maschera avrebbe inviato un messaggio terribile mentre cercava di proiettare slancio nella lotta contro il virus e riaprire l’economia. Si preoccupò anche del fatto che le sue foto in una maschera sarebbero state riproposte da rivali politici per accusarlo di rannicchiarsi dal flagello.

Mentre la sua campagna produceva maschere con lo slogan “Keep America Great”, gli aiutanti non erano mai sicuri che Trump avrebbe firmato per venderle al pubblico e non apparivano nel negozio online della campagna.

Quando Trump è emerso per la prima volta dalla Casa Bianca per una visita a una fabbrica di Honeywell in Arizona che produceva respiratori, si è messo brevemente una maschera dietro le quinte ma è apparso a disagio e gli è stato detto da un dirigente che non aveva bisogno di indossarne una.

Più tardi, quando visitò una fabbrica Ford nel Michigan dove era richiesta la maschera, fu incoraggiato a indossare una maschera dal presidente della casa automobilistica e ne indossò una breve con il sigillo presidenziale. Ma più tardi lo ha rimosso, dicendo ai giornalisti che “non voleva dare alla stampa il piacere di vederlo”.

La Casa Bianca ha insistito sul fatto che, poiché Trump è stato testato regolarmente – così come tutti quelli che si sono avvicinati a lui – non ha avuto bisogno di indossare una maschera, anche se i test di Abbott prodotti dalla Casa Bianca hanno mostrato alti tassi di falsi negativi.

La sua riluttanza pubblica sulla questione sembrava anche creare confusione tra i suoi sostenitori sul fatto che indossare una maschera fosse davvero necessario: un sondaggio nazionale dell’Università di Quinnipiac a metà maggio, solo il 40% dei repubblicani ha dichiarato che tutti dovrebbero essere tenuti a indossare maschere in pubblico, rispetto al 64% complessivo.
Questi numeri sono migliorati nel tempo, ma i sondaggi più recenti continuano a mostrare una divisione partigiana sulla saggezza di indossare la maschera. Un sondaggio di Pew Research da metà giugno, il 52% dei repubblicani ha dichiarato che le maschere dovrebbero essere indossate tutto o quasi tutto, rispetto all’86% dei democratici.

Mentre una nuova ondata di casi ha spazzato il paese, tuttavia, è diventato sempre più chiaro che molti repubblicani hanno deciso che è necessario un abbraccio più completo di indossare la maschera.

GOP sul viso sulle maschere

Questi sono gli stati che richiedono alle persone di indossare maschere quando sono in pubblico

La scorsa settimana, alti funzionari repubblicani e membri dei media conservatori – compresi quelli osservati da vicino dal presidente – si sono bruscamente rivolti a raccomandare maschere e in alcuni casi lo hanno richiesto. Il governatore del Texas Greg Abbott ha emesso giovedì un ordine obbligatorio in tutto lo stato che richiede ai texani di indossare maschere in pubblico. Il vicepresidente Mike Pence, la cui visita senza maschera alla Mayo Clinic a maggio si è trasformata in un simbolo dell’atteggiamento rilassato della Casa Bianca, ha iniziato a indossare regolarmente un numero blu con il sigillo presidenziale.

L’improvviso abbraccio di maschere anche da parte di quei politici che una volta avevano definito il problema come una scelta personale ha aumentato la pressione su Trump a sostenere con forza l’uso della maschera, secondo diverse fonti con conoscenza delle discussioni.

“Si parla più di usare le maschere come difesa di prima linea”, ha detto una persona coinvolta nelle discussioni, aggiungendo che ci sono una varietà di opinioni condivise e che la Casa Bianca non ha ancora ottenuto un approccio.

I migliori repubblicani del Congresso, nel frattempo, hanno spinto le maschere in modo molto più aggressivo di Trump negli ultimi giorni. La rappresentante Liz Cheney, repubblicana n. 3 della Camera, ha pubblicato una foto di suo padre, l’ex vicepresidente Dick Cheney, con una maschera chirurgica blu sotto un cappello da cowboy.

“#realmenwearmasks”, ha scritto.

Un aiutante del GOP ha affermato di vedere le maschere come chiave per impedire che gli stati si chiudano di nuovo. Esperti medici e membri della task force hanno recentemente sottolineato l’importanza delle maschere per i funzionari della Casa Bianca, sperando che accetteranno di amplificare il messaggio, hanno detto persone che hanno familiarità con le conversazioni.

Mentre Trump continua a rifiutare di indossare una maschera in pubblico, ha in qualche modo cambiato tono, apparendo più favorevole alle maschere durante una recente intervista alla FOX Business Network e riconoscendo che ne ha indossata una in occasioni in cui il distanziamento sociale è impossibile.

“Sono tutto per maschere”, ha detto Trump. “Penso che le maschere siano buone.”

Tuttavia, un completo abbraccio di indossare una maschera potrebbe rivelarsi politicamente complicato per Trump, che ha ripetutamente deriso il suo rivale Joe Biden del 2020 per aver indossato una maschera in pubblico e che ha caratterizzato i rivestimenti del viso come un segno di debolezza.

Le persone che hanno familiarità con il pensiero della Casa Bianca affermano che gli aiutanti di Trump sperano di superare l’aspetto politico dell’abbigliamento da maschera e di riformularlo come una vera preoccupazione per la salute e la sicurezza pubblica, un ordine elevato per un Presidente che sembrava alimentare le divisioni politiche e culturali della maschera indossando per mesi.

Trump rimane un ostacolo

Quanto il Presidente avrà un ruolo di guida nell’incoraggiare l’uso della maschera rimane poco chiaro. In un’apparizione giovedì per pubblicizzare numeri positivi di posti di lavoro, ha menzionato solo brevemente i rivestimenti del viso in un elenco delle migliori pratiche per fermare la diffusione di Covid.

Ma alcuni dei principali aiutanti di Trump hanno iniziato a ri-inquadrare la questione come una responsabilità personale, sperando di mettere l’onere sugli individui per contenere il virus e, per estensione, accelerare le riaperture. Nelle apparizioni pubbliche, i funzionari hanno sostenuto che i recenti picchi nei casi sono dovuti al fallimento delle persone nel rispettare le linee guida sul distanziamento sociale o nel mascherare le raccomandazioni – e non il ritiro prematuro degli ordini di domicilio che Trump ha fortemente incoraggiato.

“In realtà non si tratta di riaprire”, ha dichiarato il segretario alla Salute e ai Servizi Umani Alex Azar domenica sullo “Stato dell’Unione” della CNN, difendendo l’incoraggiamento della Casa Bianca di eliminare le restrizioni negli stati in cui i tassi di infezione sono aumentati. Azar ha affermato che il colpevole è invece “ciò che i nostri comportamenti sono all’interno di quello”.

“Se agiamo in modo irresponsabile, non allontaniamo socialmente, non usiamo i rivestimenti per il viso in situazioni in cui non possiamo socialmente allontanare, se non pratichiamo un’igiene personale adeguata, vedremo la diffusione della malattia”, ha disse.

Pence di domenica ha anche cercato di concentrarsi sulla responsabilità degli americani di indossare maschere, non sulle riaperture che la Casa Bianca voleva.

“I giovani americani si sono riuniti in modi che potrebbero aver ignorato la guida che abbiamo dato a livello federale per tutte le fasi della riapertura”, ha detto su CBS.

Ma la spinta degli aiutanti alla responsabilità individuale sembra complicata dal comportamento di Trump mentre la pandemia continua a imperversare. Dopo aver convocato eventi politici in Oklahoma e in Arizona – dove il distanziamento sociale era attivamente scoraggiato, l’assenza della maschera era assente e la gente in seguito si ammalò – Trump ha promosso un evento a Mount Rushmore venerdì che ha portato 7.500 persone in uno stadio in cui il distanziamento si è rivelato impossibile e non tutti si coprirono la faccia.

Anche se Trump ha finalmente iniziato a incoraggiare le persone a indossare le maschere, anche se non le indossa lui stesso, suo figlio Donald Trump Jr. sta diffondendo attivamente dubbi sull’efficacia delle maschere contro il coronavirus.

Su Facebook, Trump Jr. ha pubblicato l’immagine di un laboratorio in cui gli scienziati stavano lavorando in alcune tute a base di sostanze pericolose conosciute come tute a pressione positiva. Il testo sull’immagine dice: “Questo è ciò che indossano i virologi per proteggersi da un virus. Non preoccuparti, però. Probabilmente anche la tua bandana funziona.”

Alex Marquardt, Jeremy Diamond e Kristen Holmes della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *