Gli Stati Uniti accusano i figli dell'ex presidente del Panama di corruzione, riciclaggio di denaro

Gli Stati Uniti accusano i figli dell’ex presidente del Panama di corruzione, riciclaggio di denaro

PANAMA CITY – I pubblici ministeri statunitensi hanno accusato due figli dell’ex presidente panamense Ricardo Martinelli in relazione alla corruzione e al riciclaggio di denaro legato all’impresa edile brasiliana Odebrecht, secondo un reclamo federale aperto lunedì.

Luis Enrique Martinelli, 38 anni, e Ricardo Alberto Martinelli, 40 anni, sono stati arrestati all’inizio della giornata a Città del Guatemala mentre tentavano di imbarcarsi su un volo per Panama, e affrontano l’estradizione negli Stati Uniti, secondo quanto riferito dalla polizia del Guatemala.

Un portavoce della famiglia Martinelli non ha immediatamente risposto a una richiesta di commento sulle accuse.

Ma la famiglia ha dichiarato in una dichiarazione a seguito dell’arresto che stava lavorando per garantire che i figli avessero assistenza legale in Guatemala e siano in grado di trasferire i procedimenti a Panama.

Odebrecht è stato al centro di uno scandalo di corruzione di vasta portata dell’America Latina scoperto nel 2014, in cui la società ha pagato più di $ 700 milioni in tangenti a funzionari governativi di vari paesi.

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha dichiarato in una nota che i figli Martinelli sono accusati di essere stati intermediari per il pagamento di circa $ 28 milioni di tangenti da Odebrecht a un alto funzionario di Panama tra il 2009 e il 2014, il periodo in cui il padre era in carica .

La denuncia penale presentata al tribunale federale di Brooklyn, New York, il 27 giugno, descriveva i fratelli come “parenti stretti” del funzionario, senza fornire ulteriori dettagli.

La denuncia sostiene inoltre che la coppia ha gestito conti bancari segreti con nomi di società di comodo per facilitare il pagamento delle tangenti, con molte transazioni effettuate tramite banche statunitensi.

L’ex presidente Martinelli e il suo successore, Juan Carlos Varela, la settimana scorsa hanno ricevuto il divieto di lasciare Panama mentre erano sotto inchiesta per riciclaggio di denaro in casi di corruzione separati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *