Trump disprezza la scienza e vuole che i suoi scienziati facciano lo stesso

Trump disprezza la scienza e vuole che i suoi scienziati facciano lo stesso

Nel giro di poche ore, il vicepresidente Mike Pence, capo della task force del coronavirus della Casa Bianca, ha dichiarato che il CDC pubblicherà nuove linee guida.

“Il presidente ha detto oggi che non vogliamo che le indicazioni siano troppo dure, ed è per questo che, la settimana prossima, il CDC pubblicherà un nuovo set di strumenti, cinque diversi documenti che daranno ancora più chiarezza su la guida in futuro “, ha detto Pence ai giornalisti.

Le risposte del vicepresidente e degli altri alti funzionari a un briefing incessantemente ottimista sulla task force della Casa Bianca, che si è scontrato in modo clamoroso con la realtà di un nuovo record giornaliero di 60.000 nuovi casi di virus, hanno sottolineato come il governo è più orientato a placare un incessante Presidente che dare una spiegazione onesta della crisi e prendere misure che potrebbero sconfiggerla.

Il Dr. Robert Redfield, che guida il CDC e cammina su una corda tesa costante, spesso senza successo, sotto la forte pressione di Trump, ha sottolineato che le nuove linee guida non dovrebbero in alcun modo rallentare la spinta di Trump a riaprire tutte le scuole in poche settimane.

“Voglio chiarire che ciò che non è l’intento delle linee guida del CDC deve essere usato come una logica per mantenere le scuole chiuse”, ha detto Redfield, impegnandosi a lavorare con scuole e funzionari per proporre piani di apertura ottimali e sicuri.

“Sarebbe personalmente molto deludente per me e, lo so, la mia agenzia, se vedessimo che le persone stavano usando queste linee guida come una logica per non riaprire le nostre scuole.”

I suoi commenti sono arrivati ​​il ​​giorno dopo che Trump ha richiesto che tutte le scuole riaprissero in autunno, quindi il presidente si è meravigliato quando gli è stato chiesto come poterlo realizzare in sicurezza a causa del peggioramento delle condizioni.

E hanno posto questa domanda: qual è il punto delle linee guida del CDC se le condizioni sono talmente lasse da essere in gran parte insignificanti o non possono essere utilizzate come motivo per tenere chiuse le scuole se le raccomandazioni di sicurezza di base non sono soddisfatte?

La difficile situazione dei bambini americani

Oltre alle difficoltà di milioni di americani espulsi dal lavoro a causa degli arresti introdotti per arginare la diffusione del virus, la necessità di riportare i bambini a scuola potrebbe essere il compito più importante per il governo. La prospettiva della perdita di anni critici di apprendimento, unita agli effetti psicologici ed emotivi dell’essere bloccati a casa, sta avendo un effetto doloroso sui bambini della nazione.

E i genitori non possono impegnarsi a tornare al lavoro, in molti casi, prima che i loro figli possano tornare in classe, ostacolando ulteriormente le speranze di un rimbalzo economico.

Eppure nessuno in autorità ha ancora spiegato come la scolarizzazione a tempo pieno che Trump ha richiesto sia possibile data la necessità di prendere le distanze sociali negli edifici scolastici stipati e il rischio per gli insegnanti, che sono molto più inclini alle complicazioni di Covid-19 rispetto ai loro studenti.

Il Presidente – che sembra non avere alcun obbligo di guidare se non nel fornire morsi di suono aggressivo – sta anche ignorando il fatto che i bambini possono portare il virus a casa a genitori e nonni più vulnerabili, un fattore che potrebbe causare nuovi focolai di malattia nel autunno.

Il Dr. Ashish Jha, direttore della facoltà del Global Health Institute di Harvard, ha avvertito che le linee guida del CDC erano già il requisito minimo per aprire le scuole e hanno avvertito di un disastro educativo a lungo termine se le aperture non fossero state pianificate correttamente.

“Penso che le raccomandazioni del CDC siano davvero fondamentali e, in effetti, penso che dovrebbero andare oltre. Guarda, puoi aprire le scuole ovunque tu voglia. Non è proprio il dibattito”, ha detto Jha in “The Lead” della CNN. “La domanda è: puoi tenere aperte le scuole? Puoi prevenire enormi epidemie tra insegnanti, personale e bambini? E se non facciamo le cose che il CDC chiede, e di più, le scuole saranno tutte chiuse dal Columbus Day e rimarranno chiusi per lunghi periodi di tempo. Questo è ciò che dobbiamo evitare, e non lo siamo. Non possiamo fare il bluff attraverso questo; dobbiamo lasciare che la scienza lo guidi. “

La controversia sulle scuole ricorda le richieste di Trump di aprire stati

La controversia edilizia sulle linee guida per la chiusura della scuola del CDC sta iniziando a ricordare le linee guida dell’agenzia sanitaria elaborate questa primavera per garantire un’apertura sicura delle economie statali – che sono state successivamente ignorate da molti governatori su richiesta di un presidente disperato di rilanciare la sua rielezione speranze.

È anche un promemoria della posizione di Trump sull’uso delle maschere, settimane dopo che ha annunciato le nuove linee guida del CDC che chiedevano agli americani di indossare rivestimenti per il viso in luoghi pubblici in cui non potevano social-distance – quindi ridurre immediatamente il consiglio dicendo che lui stesso non avrebbe fare così.

La rapida sistemazione di Pence per le denunce di Trump di mercoledì è stata notevole, perché il presidente non ha fornito argomenti logici o scientifici per la sua opposizione alle linee guida del CDC. Ha appena detto che l’agenzia stava chiedendo alle scuole di fare “cose ​​poco pratiche” – passi che senza dubbio contraddirebbero la sua richiesta di aprire le scuole, come potrebbe.

Il dott. Anthony Fauci, il massimo esperto di malattie infettive del governo, che Trump ha rimproverato questa settimana per un giro di verità che racconta il peggioramento della situazione nelle interviste, non è stato al briefing.

Un altro membro chiave della task force, la dottoressa Deborah Birx, ha partecipato. Ha detto di aver visto segni “incoraggianti” in stati hot-spot come Florida, Texas e Arizona, ad esempio citando un calo dei tassi di positività nei risultati dei test. Ma Birx ha aggiunto che gli stati in difficoltà dovrebbero tornare alla prima fase dei loro piani di apertura, una dichiarazione che la mette in contrasto con gli avvertimenti di Trump secondo cui l’America deve continuare ad aprire l’economia.

Funzionari della CDC hanno dichiarato alla CNN negli ultimi mesi di sentirsi “imbavagliati” poiché i loro consigli sono stati ignorati da una Casa Bianca che è più preoccupata per le esigenze politiche del Presidente che per uno sforzo coordinato per ridurre il virus.

All’inizio della pandemia, l’agenzia ha guadagnato l’ira di Trump rompendo un piano iniziale di test del coronavirus. Un funzionario di alto livello, Nancy Messonnier, ha avvertito gli americani a febbraio che l’interruzione della vita di tutti i giorni potrebbe essere “grave”, contraddicendo la prima delle molte affermazioni inesatte di Trump che non avevano nulla di cui preoccuparsi.

A maggio, la Casa Bianca ha rifiutato di attuare un piano CDC di 17 pagine per riaprire in sicurezza il Paese che conteneva raccomandazioni dettagliate per chiese e scuole in un momento in cui il Presidente chiedeva aperture rapide.

La Casa Bianca nega la disconnessione con il CDC

Trump ora in aperta disputa con i funzionari sanitari mentre infuria il virus

Nonostante gli scontri evidenti tra il Presidente e i suoi esperti di salute, il segretario alla stampa della Casa Bianca Kayleigh McEnany ha negato l’esistenza di tensioni tra Trump e il CDC.

“Vorrei notare che il CDC è praticamente sulla stessa pagina del Presidente, motivo per cui oggi avete sentito il direttore del CDC sottolineare che questi non sono prescrittivi, questi non sono requisiti e che ci saranno linee guida supplementari. la stessa pagina “, ha detto.

Ma McEnany ha anche sottolineato che il Presidente – che per primo ha negato il virus sarebbe stato un problema, poi lo ha gestito male, quindi ha spinto gli Stati ad aprirsi in un modo che ha causato un picco di infezioni e che ora vuole ignorarlo di nuovo – fa le decisioni finali su come si sviluppa la risposta alla pandemia.

“Sta a lui determinare cosa fare con queste informazioni, prendere ciò che sentiamo dal dottor Fauci, dal dott. Birx e altri, prendere ciò che apprezza secondo la loro opinione e giungere al massimo consenso che è meglio per questo paese” lei disse.

Alla domanda specifica su Fauci, McEnany ha affermato che Trump mantiene la fiducia “nelle conclusioni dei nostri esperti medici”, anche se il funzionario veterano appare raramente dalla parte del Presidente e ha fatto dichiarazioni non verniciate sulla situazione che confuta la falsa rappresentazione di Trump di un virus in ritirata.

“Quello che stiamo vedendo è una crescita esponenziale. È passato da una media di circa 20.000 a 40.000 e 50.000. Questo è il doppio”, ha detto Fauci mercoledì su “The Journal”, un podcast prodotto per il Wall Street Journal. I suoi commenti sono seguiti martedì alle dichiarazioni del Presidente secondo cui gli Stati Uniti sono “in una buona posizione” poco prima che i casi di coronavirus negli Stati Uniti raggiungessero l’incredibile cifra di 3 milioni.

Fauci ha anche affermato che gli stati che hanno seri problemi dovrebbero “guardare seriamente allo spegnimento” e che mentre i 39 milioni di test mostrati in precedenza da Pence sembravano impressionanti, la vera domanda è se sia in atto una solida operazione di test e tracciabilità.

Trump ha mostrato la sua incomprensione o indifferenza per le difficoltà affrontate da molti americani quando si è lamentato del fatto che in Germania, Danimarca, Norvegia, Svezia e molti altri paesi “LE SCUOLE SONO APERTE SENZA PROBLEMI”.

Il suo tweet ha ignorato il fatto che quei paesi hanno soppresso le loro curve di coronavirus con vari metodi, mentre gli Stati Uniti sono in una traiettoria bruscamente in aumento di Covid-19.

È stato un altro promemoria che l’obiettivo di Trump è garantire il più presto possibile un ritorno alla vita normale, nelle scuole, nell’economia e persino nello sport, ma che è pronto a fare poco per creare un ambiente in cui un tale obiettivo può essere sicuro raggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *