Il vaccino contro la tubercolosi potrebbe aiutare a combattere il coronavirus, suggerisce lo studio

Il vaccino contro la tubercolosi potrebbe aiutare a combattere il coronavirus, suggerisce lo studio

I ricercatori hanno scoperto che i paesi in cui molte persone hanno ricevuto il vaccino hanno avuto meno mortalità per Covid-19.

Sebbene ciò non significhi che il BCG riduce in qualche modo il rischio di gravi malattie da infezione da coronavirus, si adatta a altre ricerche che suggeriscono che il BCG può aumentare l’immunità delle persone in generale e forse aiutare contro il coronavirus.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha messo in guardia contro l’uso del vaccino BCG per il coronavirus fino a quando non ne saranno noti altri, ma i team di tutto il mondo stanno studiando la possibilità che possa essere d’aiuto.

Luis Escobar del Virginia Polytechnic Institute e colleghi hanno usato i dati esistenti per scoprire se i paesi senza un programma nazionale di vaccinazione contro il BCG hanno tassi di mortalità coronavirus più elevati. Al fine di effettuare un confronto equo, hanno tenuto conto di fattori quali la densità di popolazione, l’accesso alle cure sanitarie e la risposta a Covid-19.

Hanno trovato una forte correlazione tra l’uso della vaccinazione BCG e abbassato i tassi di mortalità Covid-19 in paesi europei socialmente simili. Ogni aumento del 10% dell’indice BCG, che indica il grado di vaccinazione universale con BCG, era associato a una riduzione del 10,4% nella mortalità di Covid-19, hanno riportato sulla rivista Atti della National Academy of Sciences.

Immunità non specifica dal vaccino

Il risultato è “notevole, ma non sufficiente per stabilire la causalità”, ha scritto il team. Non è sufficiente dimostrare con certezza che il vaccino BCG abbia in qualche modo protetto le persone contro il coronavirus.

Più di 100 anni, il vaccino BCG è utilizzato in molti paesi, esclusi gli Stati Uniti, ed è stato associato a una riduzione della mortalità complessiva nei neonati e nei bambini. Vi sono prove evidenti che suggeriscono che il vaccino fornisce un’immunità non specifica – protezione oltre la tubercolosi. Gli effetti del vaccino sugli adulti sono stati incoerenti.

Altri ricercatori hanno suggerito che i vaccini per la poliomielite e il morbillo, la parotite e la rosolia possono fornire protezioni simili contro le infezioni letali, incluso il coronavirus.

I ricercatori avvertono che sono necessari studi clinici per dimostrare l’impatto del vaccino sulla grave Covid-19. I primi studi clinici all’estero sono attualmente focalizzati su operatori sanitari in prima linea nella lotta contro il coronavirus.

Una sovvenzione da 10 milioni di dollari della Bill and Melinda Gates Foundation a maggio ha rafforzato gli studi clinici in Australia, Spagna e Paesi Bassi, che si estenderanno a 10.000 operatori sanitari.

La dott.ssa Denise Faustman, direttrice di immunobiologia presso il Massachusetts General Hospital e professore associato di medicina presso la Harvard Medical School, spera di iniziare i test clinici con il suo team a Boston il più presto possibile.

Fatti veloci di tubercolosi

Faustman ha studiato gli effetti fuori bersaglio del vaccino BCG per anni. “BCG rinforza il sistema immunitario innato”, ha detto Faustman, “Quindi ogni volta che vedi una malattia infettiva, puoi combatterla più velocemente.”

Dice che questo è uno dei numerosi studi recenti che hanno supportato il potenziale del vaccino BCG come strumento nella lotta contro il coronavirus.

“Il segnale è davvero piuttosto forte che i paesi con una precedente vaccinazione con BCG hanno protezione dall’incidenza e dalla mortalità”, ha detto Faustman, che ha aggiunto che esiste persino la possibilità che il vaccino con BCG possa aumentare l’efficacia di un vaccino specifico per coronavirus, una volta creato.

Fauci afferma che il vaccino Covid-19 potrebbe non indurre gli Stati Uniti a radunare l'immunità se troppe persone si rifiutano di prenderlo

Se la protezione del vaccino BCG contro la gravità del coronavirus si ripercuote su ulteriori ricerche, potrebbe avere implicazioni significative per la salute pubblica.

La maggior parte dei paesi asiatici ha programmi universali di vaccinazione contro il BCG e gli Stati Uniti no. Secondo il CDC, il BCG non è generalmente raccomandato negli Stati Uniti, poiché il rischio di infezione è basso, l’efficacia del vaccino può variare e può potenzialmente interferire con lo screening della TB.

“È possibile che alcune delle strategie di roll-back di distanziamento sociale adottate dai paesi asiatici, al fine di riavviare le loro economie, possano non essere efficaci nel Nord America e nei paesi dell’Europa occidentale e potrebbero provocare una seconda ondata di infezioni”, Escobar la squadra ha scritto.

Il vaccino potrebbe essere presumibilmente somministrato in paesi che attualmente non hanno un programma di vaccinazione universale.

“La cosa bella è che viene somministrato una sola volta. È potenzialmente abbastanza fattibile aumentare la produzione del vaccino, se funziona ed è sicuro”, ha dichiarato la dott.ssa Wafaa El-Sadr, professore di epidemiologia della Columbia University e direttore dell’ICAP, un programma sanitario globale.

Il Dr. William Schaffner, uno specialista in malattie infettive della Vanderbilt University School of Medicine, che in precedenza aveva descritto l’uso del vaccino BCG contro il coronavirus come “un passaggio di Ave Maria”, ha messo in guardia dal mettere troppa scorta nei dati osservativi raccolti in tutti i paesi, poiché non tutti i paesi valutano i casi e i decessi di Covid-19 allo stesso modo.

“È certamente un approccio nuovo e provocatorio per cercare di prevenire questa malattia. Abbiamo bisogno di tutto l’aiuto che possiamo ottenere”, ha dichiarato Schaffner, che concorda sul fatto che sono necessari studi clinici per valutare veramente il potere del vaccino BCG nella lotta contro il coronavirus.

“Quello che abbiamo visto sono le anteprime delle prossime attrazioni, come si dice nel cinema”, ha detto Schaffner. “Aspettiamo il film.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *