L'autista di autobus francese Philippe Monguillot muore dopo l'attacco alle regole della maschera

L’autista di autobus francese Philippe Monguillot muore dopo l’attacco alle regole della maschera

Philippe Monguillot, 59 anni, è rimasto senza cervello dopo l’attacco nella città sudoccidentale di Bayonne il 5 luglio. La sua famiglia ha deciso di interrompere il supporto vitale venerdì, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Agence France-Presse.

“Abbiamo deciso di lasciarlo andare. I dottori erano a favore e lo eravamo anche noi”, ha detto a AFP la figlia diciottenne della vittima, Marie Monguillot.

Quattro uomini sono stati arrestati e accusati in seguito all’assalto.

L’attacco è avvenuto domenica intorno alle 19:15 sull’autobus 810 in viaggio verso Biarritz dopo che l’autista ha controllato il biglietto di uno degli uomini e ha chiesto a tutti e quattro di indossare maschere, che sono obbligatorie nel trasporto pubblico francese, secondo l’ufficio del pubblico ministero.

Mercoledì scorso, la famiglia di Monguillot ha organizzato una marcia in suo onore, con tutti i partecipanti vestiti di bianco.

Primo Ministro Castex ha confermato la morte di Monguillot su Twitter venerdì scorso, scrivendo che il caso aveva “toccato i nostri cuori”.

“La Repubblica lo riconosce come un cittadino esemplare e non lo dimenticherà. La legge punirà gli autori di questo crimine spregevole”, ha scritto, descrivendo l’attacco come “codardo”.

Il Ministro degli Interni francese Gérald Darmanin ha anche espresso le sue condoglianze alle menti, alla famiglia e ai colleghi di Monguillot.

“Questo atto atroce e codardo non deve rimanere impunito. Domani andrò a Bayonne per fare un punto di sicurezza in città con funzionari statali e incontrare autisti e sindacati dei trasporti pubblici”, ha scritto su Twitter.

La compagnia per cui Monguillot ha lavorato, Keoilis, ha aumentato la sicurezza dei suoi dipendenti, implementando guardie su alcuni dei suoi servizi di autobus nell’area.

L’azienda trattenne un minuto di silenzio nei suoi uffici e sulle sue reti di trasporto mercoledì in lutto per Monguillot.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *