Bradley McDougald è già l'anti-Jamal Adams per Jets dopo il commercio

Bradley McDougald è già l’anti-Jamal Adams per Jets dopo il commercio

La telefonata è apparsa sul cellulare di Bradley McDougald durante una cena con i familiari durante una visita nella sua città natale di Columbus, Ohio, la scorsa settimana.

Era il direttore generale di Seahawks John Schneider.

“La mia prima reazione quando ho visto che stava chiamando era che ero nei guai”, ha ricordato McDougald venerdì tramite una chiamata Zoom. “Poi mi sono reso conto che non avevo fatto nulla ed ero tipo,” OK, è strano. “Non parli davvero con il GM ogni giorno. Quindi, tutto ciò che ricordo è che ha detto: “Ti abbiamo appena scambiato con i Jets”.

“Ha continuato a parlare ancora per altri due minuti, ma tutto quello che ho sentito è stato, ‘Jets … Jets … Jets’, e io sono tipo, ‘Aspetta, hai detto che mi ero appena scambiato con i Jets?’ Non aveva nemmeno elaborato ancora. All’inizio sono rimasto colpito, mi sono sentito abbandonato [like] mi hanno appena cacciato e non gli importava di me o non mi apprezzava.

“Ma [then] Ho iniziato a pensare a quanto fosse stata una benedizione – un’altra opportunità “, ha continuato la sicurezza dell’ottavo anno. “Posso entrare in un programma che mi voleva. Hanno fatto i compiti e si sono scambiati per me. Ho dovuto iniziare a pensare a tutti gli aspetti positivi. “

Questa è la netta contrapposizione tra McDougald, che i Jets hanno acquisito insieme a due picks del primo round di Seattle e un terzo round in cambio di un pick del quarto round del 2022 e Jamal Adams, che i Jets hanno stilato il sesto posto assoluto nel 2017.

Jets
Bradley McDougald, Jamal AdamsAP (2)

McDougald si è concentrato sugli aspetti positivi mentre Adams, negli ultimi sei mesi, è stato fissato su una sola cosa: se stesso e i desideri del contratto che ha richiesto di essere soddisfatto ieri nonostante il mondo fosse alle prese con la pandemia di COVID-19 con le persone che perdono il proprio sostentamento o peggio, le loro vite.

Alla fine, prima che i Jets lo avessero finalmente spostato per qualcosa che non può essere considerato altro che un raggio impressionante, Adams era diventato una distrazione insostenibile per la sua squadra.

Dopo aver rapidamente ponderato pubblicamente le recenti accuse di commenti sessisti e razzisti contro il proprietario del team Woody Johnson, il capo allenatore Adam Gase come un terribile leader, ha definito bugiardo il direttore generale Joe Douglas e strappato a tutti tranne i venditori di hot dog del MetLife Stadium infelicità, sarebbe stato impossibile per Adams convivere all’interno di uno spogliatoio di Jets che non lo voleva più in giro.

Lodato da così tante persone intorno a lui alla LSU prima di diventare un Jet da giovane con particolari tratti di leadership, Adams purtroppo non ha mai riempito quel conto, invece si è dedicato a uno stereotipo me-primo atleta a cui alcuni compagni di squadra sono stati attratti e altri hanno tirato cinicamente il loro occhi a.

Immettere McDougald, che ha prodotto cinque intercettazioni e quattro gesti forzati nelle ultime due stagioni con Seattle, mentre Adams ha avuto due intercettazioni e cinque gesti forzati nella stessa campata di un Jet.

E ascoltandolo parlare venerdì, McDougald sembrava sinceramente entusiasta di essere un Jet, che è anni luce da come si sentiva Adams mentre trascorreva ogni ora di veglia degli ultimi cinque mesi cercando di sparare a sei fuori città attraverso una serie dei social media.

Se mai riusciranno a trovare successo, i Jets hanno bisogno di più giocatori entusiasti di far parte della loro squadra come sembra essere McDougald e meno denuncianti come Adams.

McDougald ha definito i Jets trading per lui “un onore.”

“Per un bambino non disegnato essere scambiato con qualcuno così apprezzato come Jamal è piuttosto figo”, ha detto. “Parlando con un paio di allenatori e ragazzi nello spogliatoio, erano entusiasti di avermi. Non sono io che sono qui per sostituire Jamal. L’unica cosa che posso fare è presentarmi ogni giorno e … essere il migliore Bradley McDougald, e spero che vinca i miei allenatori, i giocatori e i fan. Questo è quello che intendo essere. Non posso essere Jamal. Non sono la stessa persona di Jamal. ”

Buone notizie per i fan di Jets. Benvenuto, Bradley McDougald. Buon viaggio, Jamal Adams.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *