Perché il mescolamento dei roster sarà più duro per i giganti e il resto della NFL

Perché il mescolamento dei roster sarà più duro per i giganti e il resto della NFL

Un giocatore sul campo di pratica nel campo di allenamento non sta mostrando molto. Qualcun altro là fuori, non firmato e quindi disponibile, potrebbe funzionare meglio. Normalmente, fai la mossa e porti il ​​nuovo arrivato.

Un giocatore viene gratis durante la stagione e tu vuoi reclamarlo, pensando che potrebbe essere in grado di aiutarti subito, non appena il gioco di questa settimana. Normalmente, è una chiamata facile. Hai tagliato qualcuno che hai già, rivendicato il nuovo ragazzo dalle rinunce, speri che ti venga assegnato e inizi il processo di acclimatazione.

In entrambi gli scenari, c’è un’immediatezza nel procedimento. Il giocatore considerato potrebbe essere firmato, sigillato e consegnato nel tuo edificio in meno di 24 ore.

Quest’estate e questa stagione? Tale inversione di tendenza richiederà cinque giorni.

Questo fa parte della nuova era che i Giganti e tutte le altre squadre della NFL devono incorporare in una primavera e un’estate senza precedenti – e, molto probabilmente, in autunno e in inverno – cercando di iniziare e completare un programma di calcio lavorando dentro e intorno a una pandemia globale. All’interno degli uffici dei Giganti, sono già state avviate discussioni sulla possibile necessità di rimanere con i giocatori già presenti nel roster più a lungo del solito. Invece di buttare via un giocatore, mostrare pazienza e tenerlo in giro potrebbe essere la strada da percorrere.

Joe Judge
Joe JudgeN.Y. Post: Charles Wenzelberg

“Questa è una cosa di cui abbiamo parlato”, ha detto il capo allenatore Joe Judge. “Questo potrebbe essere un campo di addestramento diverso in tutto il campionato in termini di tempo delle richieste. Questo non eliminerà il movimento del roster, è ancora la National Football League e le persone cercheranno di soddisfare le loro esigenze e possibilmente migliorare la loro profondità mentre vedono i ragazzi sul filo della rinuncia. L’unica cosa su cui penso che devi essere consapevole come allenatore è se devi spostare qualcuno dal roster per rivendicare qualcuno, è meglio avere un piano in atto per quella settimana in modo da poter dire che hai 80 anni, ma lo sei davvero a 79 anni, se questo ha senso. ”

Ha senso. Ogni giocatore nel roster dei Giganti doveva sottoporsi a un nuovo protocollo prima di poter scendere in campo. Ognuno ha dovuto fare tre test COVID-19 e, se tutti sono tornati negativi, è stato permesso di fare un test fisico. Il processo è durato cinque giorni. L’anticipazione è che questo protocollo continuerà nella stagione. Quindi, se vuoi qualcuno, dovrai aspettare almeno cinque giorni per ottenerlo.

L’ampliamento dell’elenco nel campo di addestramento rende questo un po ‘meno una situazione difficile. Durante la stagione, sarà sicuramente un fattore e richiederà una strategia di settimana in settimana. Pianificare con più di una settimana di anticipo sarà indispensabile.

“Non puoi più allenare un ragazzo fuori martedì, martedì sera che sta facendo riunioni e mercoledì si sta allenando con la squadra”, ha detto il giudice. “È importante per noi stabilire la profondità.”

Aiuterà il campionato a espandere le squadre di esercitazioni (che erano già state programmate per aumentare da 10 a 12 in questa stagione) a 16 giocatori, con quattro giocatori protetti ogni settimana dall’essere firmati da altre squadre. In precedenza, tutti i giocatori della squadra pratica potevano essere iscritti al roster attivo di un’altra squadra.

Un’altra nuova ruga: fino a sei giocatori nella squadra di prove – normalmente riservati ai giovani – possono essere veterani, formando una sorta di sistema di livelli.

“Sarà fondamentale per tutte le squadre e come gestiranno quelle 16 posizioni in futuro”, ha dichiarato il giudice.

Sembra essere più difficile che mai per gli agenti liberi non redatti attaccare i roster finali, dato che non ci sono giochi di preseason per questi giocatori in gran parte privi di fascino per fare impressione. Il primo dei soli 14 allenamenti imbottiti per i Giganti non è fino al 17 agosto e il lead-up per l’apertura della stagione del 14 settembre conterrà meno esercitazioni dal vivo e colpi che mai. Una prima impressione potrebbe essere più importante di un’impressione che mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *